Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

domenica 6 agosto 2017

Il Gruppo Black Death Esiste Davvero? (Deep Web)

Il gruppo "Black Death" esiste da anni sul Deep Web, difficile però stabilire cosa ci sia di reale.
Sicuramente esistono siti che trattano esseri umani, come è altrettanto vero che ci sono siti esca o come meglio dire covi di scammers (truffatori).

"L'asta per X parte da 100,000 dollari"

L'annuncio per l'asta include la taglia di seno, il peso, nazionalità, luogo del rapimento e una nota sul fatto che non avesse malattie sessualmente trasmissibili.
I prezzi variano da 50.000 dollari a 200.000 (in Bitcoin).
Era messa in mostra sul sito, un sito gestito da un gruppo chiamato "Black Death".
Dopo essere approdati al sito, gli utenti si trovano davanti i tanti servizi offerti: armi, droghe, bombe, killer professionisti, nuove identità e traffici illegali.

"Black Death arriva nel Deep Web e siamo qui per restare" (siamo al 27 gennaio 2010).
Il sito, come prevedibile in questi casi, ha cambiato indirizzo diverse volte.
"Lo facciamo ogni volta che attiriamo troppa attenzione".
"Non contattateci per farci solo delle domande".

La gang suddivisa in una gerarchia che comprende 20 livelli agisce incappucciata, a fondare il gruppo sarebbe stato un anglo polacco chiamato Lukasz Pawel Herba.
Ovviamente le foto aggiunte settimanalmente, potrebbero essere prese da spezzoni di video sadomaso su Internet, anche se ricercando metadati di riconoscimento ed utilizzando la ricerca immagini su Google non escono risultati.
Generalmente i gestori del sito chiedono un deposito in anticipo per vedere un livestream delle ragazze.
La National Crime Agency's UK Human Trafficking Centre (UKHTC) ha confermato che siti simili con schiavi maschi e femmine in vendita, sono assolutamente reali ed esistenti.
In alcuni di questi le vittime venivano vendute per servigi sessuali attraverso siti non così nascosti. Infatti la vendita online di esseri umani non è una novità nè ascrivibile al solo Deep Web.
Escluse le foto così scenografiche, non c'è molta differenza tra Black Death e altri siti analoghi (Craiglist, Backpage, etc) già noti alla UKHTC.
La cosa insolita su Black Death è che segnalavano da dove venivano le vittime e dove erano state rapite.
Oltre a ciò, i proprietari del sito chiedevano di pagare una cauzione prima di concedere a chiunque di partecipare alle aste.
Quelli di Black Death sostenevano di aver utilizzato servizi di deposito in garanzia in cui una terza parte indipendente amministra le transizioni in modo che nessuno ne uscisse fregato, ma che avevano smesso una volta che era diventato troppo complicato affidarsi a loro per trasferimenti di cifre più importanti.

Black Death: "Non invitiamo estranei alle aste. Non siamo in cerca di popolarità. Niente Europol. Nessun curioso, giornalista o blogger. Solo affari".

7 commenti:

  1. Motherboard ne aveva parlato molto prima delle recenti notizie in tv.
    Si erano imbattuti per caso e riportava la stessa vignetta con le maschere della peste diffusa di recente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rimane sempre difficile stabilire quanto ci sia di vero in questi siti.
      Ovviamente esistono siti simili che funzionano, magari esiste anche il Black Death Group però risulta difficile dire se effettivamente siano proprio "loro" o degli scammers.
      Del resto per creare un sito mirror non ci vuole niente ma a volte basta anche "spacciarsi per" senza creare cloni.
      Lo stesso vale per i siti di "Fixing Match": ho contattato per mail alcuni di questi che fornivano appunto match truccati (il primo match free) ed inutile dire che sparano un po' a caso, a volte ci prendono, a volte no.
      Forse la tecnica è quella di scegliere 1 partita difficile (con quote alte) e fornire tutti e tre gli esiti: ad un cliente danno l'1, ad un altro l'X, ad un altro ancora il 2.
      Uno dei tre vince quindi sarà invogliato a spendere 200/300 euro per il pronostico.

      Elimina
    2. Beh, certo, finchè non trovi un arabo che comprato una ragazza e l'ha ottenuta può essere scam pura e semplice. Può anche essere una flase flag della polizia polacca che mette in giro le voci di un tale gruppo per infiltrarsi in veri traffici di armi o assassini, o vendita di schiavi. Sacrificano il babbeo in Italia (uno stato che non condanna gravemente chi ha patologie psichiche, pur nelle loro azioni dannose) e gli altri occultati si infiltrano in altri gruppi col clamore della vicenda, tutto perchè l'anonimato non permette di indagare in altro modo se non spingere altri gruppi a fare passi falsi.
      Ma a ben vedere tutto ciò succedeva già con la mafia negli anni '90 che faceva tranquillamente rapimenti per chiedere riscatti... anzi, ora il sasso è lanciato e nulla vieta che si torni ai rapimenti stile Farouk Kassam, chiedendo il riscatto in bitcoin via Tor.
      Oppure basti pensare alle decine di testimonianze di donne dell'est o dell'africa attratte in paesi occidentali con la promessa di un lavoro da organizzazioni malavitose stranienre (mafia albanese, mafia romena, ecc...), che raccontano di come vengono rapite e costrette a prostituirsi. Come da arresti della polizia queste organizzazioni esistono già, quello che manca è che tali organizzazioni siano presenti in TOR. Il problema di tali organizzazioni in TOR è che TOR se la filano solo gente che cerca droghe per la pubblicità degli arresti di Silkroad e nerd. Quindi sacrificare un elemento per pubblicizzare il gruppo al mondo, gruppo celato al mondo è quasi ovvio per rendere popolate le aste di indivdui (questi presunti arabi?!) interessati all'acquisto di schiavi sessuali o quant'altro. Stesso dicasi per terroristi in cerca d'armi, mercenari o manodopera stessa per attentati.
      Il fatto che impongano alla modella delle regole su cosa dire e cosa non dire, fa pensare prorpio questo: una trollata alla polizia internazionale per rendere pubblico il gruppo al di fuori di reddit dove motherboard aveva trovato alcuni riferimenti.

      Elimina
    3. Effettivamente tutta la dinamica della storia è abbastanza strana...di solito chi compie questi atti conosce vita, morte e miracoli della persona rapita o comunque non è certo un qualcosa d'improvvisato su due piedi.
      Invece qui sembrerebbe sia andata proprio così (del resto il motivo della liberazione lascerebbe presupporre ciò).

      Come detto, su TOR, ci sono gruppi dediti a fare queste cose ma in mezzo a questi ci sono decine e decine di siti che professano gli stessi intenti ma che in realtà hanno come unico fine...quello di truffare l'ingenuo di turno.

      Elimina
  2. Sembrano quelli di un famoso video di youtube criptico (il nome sono lettere e numeri) anche quello di origine polacca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la somiglianza mi sembra dovuta soltanto al richiamo alla medesima maschera storica della peste nel medioevo.

      Elimina